lunedì 15 marzo 2010

17 febbraio 2010: INSEGUENDO UN SOGNO... Passando dalla 50km sulla sabbia di San Benedetto del Tronto





Inseguendo un sogno... Passando da San Benedetto del Tronto. L'ultimo atleta è arrivato... Bravissimo anche lui  Cala il sipario sull'ottava maratona sulla sabbia di San benedetto del Tronto che quest'anno ha visto la nascita anche della prima ultramaratona sull'arenile marchigiano.Tutto è nato per caso,inseguendo il mio sogno chiamato Spartathlon e dovendo fare un allenamento lungo in preparazione della 100km di Seregno mi son detto "Quasi quasi vado a correre a San Benedetto del Tronto,così colgo anche l'occasione di vedere un pò di amici".Detto... Fatto!!! L'atmosfera è molto cordiale e noto subito che Francesco,l'organizzatore,si fa in quattro per farci stare tutti a nostro agio,mi risolve un problema con l'iscrizione,ed e' sempre con noi.La cena del sabato ,fantastica,vede quasi tutti gli atleti insieme com'era capitato alla corsa di Enrico qualche settimana prima. Risate,applausi e Denise che fotografava tutti,insomma bello bello. La mattina della gara tutti in spiaggia a prepararsi: chi ascoltava musica,chi fotografava,chi chiacchierava,chi aveva i suoi riti scaramantici. Gli unici che lavoravano per noi erano Francesco ed il suo gruppo intenti a farci trascorrere una piacevolissima mattinata come poi così è  stata.Giornata ideale per correre,tranne verso la fine quando si è alzato un fastidioso vento ma è dettaglio.Grandi nomi alla partenza come il pluridecorato SuperMario Fattore,il grande Marco Olmo,il mitico Enrico Vedilei ed altri.. Io facevo parte del gruppo degli sconosciuti.Pronti via,i primi giri sono stati i giri dei saluti perchè incrociandoci ci si salutava ,si battenva il cinque... Insomma era l'inizio.Mi metto sul mio passo mentre gli altri sfrecciano come bolidi e non riesco mai ad avere la cognizione della classifica,anche se sapevo di essere abbastanza avanti perchè poi un pò d'occhio vedendo gli altri correre ce l'ho,però non sapevo chi facesse la maratona e chi corresse la ultra e poi perchè gli Organizzatori avevano dato l'opportunità agli ultramaratoneti di fare un giro in meno se avessero avuto dei problemi,in modo tale da essere classificati nella maratona.Tutto bene,tutto procede perfettamente,gente simpaticissima ai ristori dove mi fermo sempre facendo due chiacchiere per poi ripartire ritemprato (l'ho fatto sempre),quando passavo dal traguardo duettavo con lo speaker perchè avendo la bandiera dell'Inter alla canottiera ero ormai diventato il bersaglio numero uno.Intanto i chilometri passavano e i volti erano sempre più sofferenti. Raggiungevo Stefano  e lo spronavo,raggingevo Gianluca e cercavo di invogliarlo a continuare,raggiungevo Fabio e gli davo dei consigli su alcuni suoi comportamenti in gara.Tutti tirati tranne me che ad un passaggio sul traguardo mi son pure fermato,ho fatto qualche passo di samba stile Ronaldinho e tra gli applausi dei presenti sono ripartito.Altri chilometri ancora e la gente sempre li a correre,non ho mai negato un incoraggiamento a chi vedevo in forte difficoltà e  anche  colui che poi avrebbe vinto la gara quando è stato spronato da me quando ci siamo incrociati all'ultimo passaggio però non sapevo di seguirlo da vicino.Ho saputo di essere secondo all'ultimo controllo,quando scherzando con l'addetta le avevo detto:" Giuro che da qui non passo più" e lei mi fa :"Dai impegnati,sei secondo ce la fai". Onestamente,c'era poco spazio per un ulteriore recupero forse se ci fosse stato un altro giro, vedendo i parziali, avrei potuto anche fare un tentativo.Ho tagliato il traguardo sempre felicissimo e la signora per giunta si è pure sbagliata a darmi la medaglia,quando gliel'ho fatto notare mi fa:"Hai corso la cinquanta? Hai gia' finito?" E giù una gran risata da parte di tutti... FANTASTICO.Concludendo devo fare i complimenti agli Organzzatori e gli auguro che possano avere numeri sempre maggiori d'iscritti.Grazie e Grazie ancora.Un ottimo allenamento,un'ottima gara ,una stupenda organizzazione.Una sola cosa la posso dire? :"France',mannaggia a te il premio del secondo classificato alla 50km era una tuta fantatica ... Un solo problema,andavo dentro tre volteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee" Comunque siete stati grandi e grande sono stati tutti gli atleti e le persone che erano presenti lì.

2 commenti:

  1. bel post e bella gara! Scopro ora il tuo blog grazie ad Andrea (Innovatel). ciao!

    RispondiElimina